martedì 30 luglio 2013

Daltonici alla Essence?

Ormai è uscita da una paio di mesi la nuova collezione Tribal Summer di Essence.
La collezione, simpatica e originale, presenta extension per capelli, pigmenti, rossetti per labbra a lunga durata, blush liquido, terra abbrozzante e cartine sebo assorbenti per il viso.
Immancabili, inoltre, sono stati gli smalti e il set per decorazione composto da boccette più piccole.
E proprio di smalti voglio parlarvi adesso. Se andate a vedere nel sito della Essence, i colori degli smalti della collezione Tribal sono rosa, oro, arancio e viola. Oltre alla prima gaffe, ne manca infatti uno all'appello, ve ne è una seconda, ossia il fatto che i colori sono tutti sbagliati!
Se escludiamo il viola e il rosa ( che comunque sia è un rosa fucsia), i colori della collezione sono rosso, giallo e sabbia.
Dell'ultimo vi posso dare la conferma 'via foto', perchè un paio di settimane fa sono andata all'Oviesse ed ho acquistato il presunto oro. Anche senza provarlo si vedeva che con l'oro aveva davvero poco in comune ma, nonostante questo, piacendomi il colore, l'ho acquistato e ce l'ho sulle unghie adesso.

Un bel colore neutro, adatto ad ogni stagione che crea un bel contrasto non troppo scontroso, lol, con il nero ( ai piedi, indossato insieme ad un paio di sandali neri, crea proprio un bell'effetto).

Perchè, però, proprio dalla Essence, un marchio che lavora in questo campo dal 2002, arrivano questi strafalcioni?
Citando Tiziano Ferro direi 'Non me lo so spiegare'. E, restando in tema, 'Eri come l'oro, ora sei color sabbia'.

Ironia triste a parte, voi li avete provati? Che ne pensate?

Beatrice 

lunedì 29 luglio 2013

A tutta tuta!

Kristen Stewart, Selena Gomez, Lady Gaga, Miley Cyrus, Rita Ora, Cher Lloyd: sono tutte pazze per le tute!
Che sia elegante o sportiva, semplice o impreziosita, la tuta tutta intera, conosciuta anche come jumpsuit, si sta facendo largo nel mondo della moda grazie alle numerose celebrities che la indossano.


Nonostante la versione 'lunga' slanci di più se monocolore, è quella corta che si sta facendo largo tra le vetrine dei negozi in questa calda estate.
Tra i numerosi brands che le producono, le tute che io ho trovato più carine sono quelle di Tezenis, tutte comprese fra i 15 e i 20 euro, quelle di Zara, tra i 30 e i 40, con eccezioni, però, che superano di poco i 10 euro, e, quelle più eleganti e meno economiche, di Patrizia Pepe (che arrivano persino a toccare oltre i 200 euro.)
Zara
Patrizia Pepe
Tezenis
Tezenis

Dopo tutte queste immagini, che spero vi facciano piacere e stimolino la vostra curiosità, vi lascio con un quesito: voi che ne pensate?

Beatrice 

Fashion Icon: Lady Gaga

A poco più di un giorno dalla notizia dell'uscita del primo singolo di Art Pop, prevista per il 19 Agosto, e dalla pubblicazione su twitter della copertina di esso, la star da cui andiamo a rubacchiare stile è Lady Gaga.

Qui di seguito, vediamo Lady Gaga con un look piuttosto sobrio per i suoi canoni, molto meno per i miei. Gambe muscolose e toniche e pancia piatta: un fisico da urlo!
Di certo, se mi vestissi così, anche io provocherei tante urla... di spavento, però!


Ma torniamo all'outfit da analizzare. Semplice e facilmente ricostruibile, una gonna nera a tubino ( unica pecca: mancano le righine verticali!) viene venduta da H&M a 4,95 euro. Oltre al nero, si trova la variante a righe orizzontali bianche e nere ( che però ingrassano, sigh!) e quella in color corallo, una delle tonalità da cui sono a dir poco ossessionata, ultimamente.

Anche se dalla foto sembrerebbe che la cantante stia indossando un reggiseno a balconcino,  vi propongo qualche top che possa ricordarlo. Subdued, ad esempio, vende un top a fascia a 9,50 euro, mentre il bustier più elegante e sofisticato di H&M ( che nella foto è il capo bianco ) viene 19, 95 euro.

Come ho già scritto nel post dedicato allo stile della Lloyd, gli stivaletti, con queste temperature, sono spariti dalla circolazione. Questo paio trovato nel sito di H&M che costa 34,95 euro , però, somiglia davvero a quello dell'outfit della 'Mother Monster', specialmente se portato con delle calze un po' più alte che escono dall'interno della calzatura.

Gli occhiali, rigorosamente neri, devono essere molto grandi, come questo modello di Vouge Eyewear che vi propongo.

E con questo è tutto, spero che il look piaccia a tutti, anche a quelli come me che, invece di indossare vestiti simili a quelli di Lady Gaga, non possono far altro che invidiare il suo fisico!

Beatrice 

domenica 28 luglio 2013

50s again!

L'avevamo vista a Cher Lloyd quando, quasi tre anni fa,  era ancora concorrente ad X Factor,  ma adesso è entrata a far parte delle ultime tendenze in Italia.
Noi ragazze italiane amiamo rubacchiare stili e accessori da i nostri idoli oltremanica e oltreoceano, ma spesso é difficile anche solo procurarsi quei capi che vediamo addosso alle nostre beniamine.  Dopo un po', la moda inizia a prendere piede anche in Italia e noi siamo le prime a comprare ciò che avevamo adocchiato da tempo. Una di queste cose è l'accessorio protagonista della moda anni cinquanta: la fascetta da pin up.
Miley Cyrus,  Demi Lovato: la moda ha davvero fatto colpo sulle nostre stars.
Taylor Swift ne ha comprate davvero tante e diversissime: monocolore o a fantasie come pois gialli, azzurri, rossi, con i cerbiatti su sfondo celeste o a stelline un cielo blu. Comode, pratiche e stilo se, da portare senza fermagli, un po' in confusione e un po' incasinate,  spontanee, di moda e anche retro: a dimostrazione che le nostre fashion icons non sbagliano mai. 

Beatrice 

We ain’t ever gonna grow up ...Ma dobbiamo!

Ci eravamo lasciati con un post sul look di Cher Lloyd e ci ritroviamo con uno sul suo compleanno.
Oggi, infatti, la nostra Cher compie venti anni. Venti anni...
...Eppure sembra passato un secolo da quando, nel 2010, fece la sua audizione ad X Factor UK, con i pantaloni sbrindellati e l'insicurezza nascosta dietro ad una maschera di grinta, combinando nella sua performance grinta e talento, tanto da ricevere le lodi di tutti e quattro i giudici e da meritarsi il 'titolo' di miglior audizione, secondo Cheryl Cole.

Come festeggeremo il compleanno della nostra Cher? Un video di auguri da parte delle brats italiane e tanti tweets!

 ‘Lei non è come tutte le altri cantanti, lei è diversa, lei è grintosa, lei é unica. #HappybdayCherFromYourItalianBrats’
@heinjaller

‘Non puó avere giá 20 anni.non puó  #HappybdayCherFromYourItalianBrats’
@chersmysmile

‘Ricordo di aver visto questa ragazza stesa sul letto a sfogliare foto e cantare 'want you back' #HappybdayCherFromYourItalianBrats’
@dearnjaller
‘#HappybdayCherFromYourItalianBrats 'cher farà vent'ann..'
'sssh c'è una ragazzina sedicenne che sta facendo la sua audizione, silenzio.'’
@itsniallscake

‘20 anni,non ci credo ancora,non ci voglio credere.
#HappybdayCherFromYourItalianBrats’
@xcherslaugh_

‘#HappybdayCherFromYourItalianBrats Non sono una Brat ma la amo è stupenda sdcfvgh auguri perfezione @CherLloyd’
@peaceandkoala

‘#HappybdayCherFromYourItalianBrats 2 anni che la conosco e in 2 anni non ha mai mollato, IN YOUR FACE HATERS, SHE KISS YOUR BUM’
@zerriesmiles


Beatrice 


sabato 27 luglio 2013

Fashion Icon, Cher Lloyd


In fatto di tendenze, le celebrities sono delle vere e proprie guide da seguire: ci ispiriamo al loro stile, alle loro pettinature e al loro trucco.
Belle, curate, ricche e famose, restano pur sempre persone anche loro!
E allora perchè non provare a copiare il loro look?
Da photoshoot, da video musicali, da weheartit, da occasioni speciali: quante volte ci è capitato di desiderare il vestito, la collana o l'acconciatura di questa o quell'altra attrice o cantante?
Pur non conoscendo la marca o il modello dei capi d'abbigliamento originali, possiamo trovare quei modelli di quelle marche più economiche che più somigliano a quelli indossati dalle nostre star preferite!

La prima ad  inaugurare questa nuova rubrica (?) del blog è Cher Lloyd. Le foto non sono recenti, ma il suo stile è davvero attualissimo.

I pantaloni a righe bianche e nere, un grande ritorno fra le tendenze di quest'anno, sono acquistabili da Pull & Bear: inoltre, con i saldi, da 29,99 euro, sono scesi al prezzo di 12, 99 euro.  


 Per quanto riguarda la maglietta ho optato per una soluzione simile, ma non identica. Dato che non tutte hanno il fisico snello e asciutto della nostra Cher, vi lascio la maglietta che più si avvicina a quella indossata dalla cantante, ma che è più lunga in modo da coprire i 
'lardominali' che affliggono me e tante altre c; 
 Per carità, osare e volersi bene è ok, ma è giusto conoscere e rispettare i propri limiti! 
Questa maglietta lo trovata da Kiabi, uno dei negozi più economici che conosco. Nonostante alcuni capi arrivino a costare come se fossero 'made in mercatino' , lol, durano nel tempo senza formare quegli orrendi buchini una volta lavati.
Il capo ceh vi propongo, ad esempio, costa 3,99 euro.
  

L'alternativa alla collana con la scritta Love, è la coppia di braccialetti a 7,95 euro, con la stessa scritta o collane simili con ciondolo What is your problem? a 5,95 euro, tutto firmato H&M. Altrimenti numerosi versioni identiche all'originale si possono ordinare via web.

 Gli stivaletti neri, che si vedono poco con il caldo estivo, si trovano facilmente d'inverno. Che siano bassi o alti, a seconda dell'età e dell'occasione, l'importante è che siano total black. Personalemente, proporrei anche delle sneakers con zeppa, sia perchè sono molto di tendenza ultimamente, sia perchè me ne sono innamorata: le trovo belle, comode e specialmente utili per le più bassine come me. 

Spero vi sia piaciuto il post e che abbiate trovato interessante l'idea di questa nuova rubrica.

Beatrice 

venerdì 26 luglio 2013

Embrace your paste, but live for now


Su MTV imperversa la pubblicità della Pepsi cola che ha come star protagonista Beyonce. La cantante, trovandosi davanti ai riflessi negli specchi che si muovono ballando come nei video musicali di alcuni suoi passati, non del tutto, successi, come Crazy in Love o Single Ladies, dice: “Embrace your paste, but live for now”.
Ma è davvero così importante rimanere con un occhio nel passato? Non sarebbe bello poter fregarsene di tutto, lasciarsi tutto alle spalle e ricominciare tutto da capo? Senza rancori, senza rimpianti, senza ripensamenti, senza disprezzo, senza paura... Fare tutto un'altra volta, come se fosse la prima. Un ragazzo, un amico, uno sport, una disciplina, un hobby, una festa, la scuola, quelle cose che ti venivano tanto bene ma che hai smesso di fare perché tuffandoti hai bevuto dell'acqua di mare, o sei caduto dalla bicicletta o ti sei storta la caviglia pattinando.

Non sarebbe bello? Sarebbe meglio? Ma cosa sarei io se rinunciassi a ricordare e se acconsentissi a cancellare tutti i momenti che ho vissuto? Per che cosa proverei nostalgia in un pomeriggio di pioggia? A cosa servirebbe sfiorare la felicità con un dito se mi dimenticassi di averla provata? Cosa mi trasmetterebbero le fotografie o le canzoni se avessi dimenticassi tutto ciò che contengono? Sarebbe come se quei ricordi appartenessero ad altri, come se fossi uno spettatore che, dalla lontana poltroncina di una platea invisibile assistessi alla prima di uno spettacolo il cui protagonista mi assomiglia. Ma non sono io. Provare a dimenticare certe cose sarà impossibile sempre, possiamo solo imparare a convivere con i ricordi, che essi ci affliggano o che ci facciano sentire bene.

Beatrice 

giovedì 25 luglio 2013

Tre anni di successo!

Due giorni fa è stato il terzo anniversario dalla nascita degli One Direction.
I festeggiamenti, incominciati con l'uscita di Best Song Ever, sono proseguiti con vari Flash Mob nelle più famose piazze d'Italia (uno era in Piazza del Popolo) e, soprattutto, con tanti tweets in onore dei cinque ragazzi che, dalla cima delle scale, hanno raggiunto quella del pianeta.
Non avranno vinto X Factor, ma quante soddisfazioni!
Cd, libri, dvd, un film, un profumo e il prossimo tour negli stadi per dei ragazzi così giovani e davvero tanto!
Inutile perdersi in chiacchiere: vi lascio dei tweets (anche se il 23 ero al mare ho retwittato, aggiunto nei preferiti e mi sono tenuta in contatto con il mondo dal telefono. Ah, a volte questa tecnologia è proprio utile! c; )

Cronache da twitter :



'La maggior parte diceva che non sarebbero rimasti insieme come gruppo e invece eccoli e più forti che mai. SO PROUD #3yearsofonedirection'
 @breathrainbows

‘Con 'Proud♥' credo di aver già detto tutto @Harry_Styles @zaynmalik @Louis_Tomlinson @NiallOfficial @Real_Liam_Payne #3yearsofonedirection’
@goback_imtorn


‘3 aani
2 tours
41 canzoni
87 tatuaggi
65 awards
8 video
3 record mondiali
3 libri
1 film
#3yearsofonedirection’
@ehjharry_

‘Le loro lacrime,le nostre lacrime. i loro sorrisi,i nostri. le loro emozioni,le nostre.  #3yearsofonedirection’
@xhugmeniall

‘NON SAREMO UNO DEI FANDOM MIGLIORI, MA UNA COSA E' CERTA, QUANDO SI TRATTA DEI NOSTRI RAGAZZI SIAMO SEMPRE UNITE #3yearsofonedirection’
@xHarrys_Hug 



Scusate, questo post arriva con ben due giorni di ritardo, ma sono stata occupata e, soprattutto, quello che avevo scritto ieri è andato perduto.

Beatrice 

Geelati!

Scusate i due giorni di assenza, ma una giornata al mare e una bella rimpatriata fra vecchi amici mi hanno completamente distrutto. In questa calda estate romana, sono poche le cose che mi aiutano a dimenticarmi, se possibile, dell'afa cittadina: chiacchierate fra amici, andare al mare, leggere seduta sulla poltroncina della mia terrazza e un buon gelato.

Ah, con un buon gelato non si sbaglia mai.
Nonostante io non possa più mangiarlo perchè sono intollerante al lattosio, non rinuncio agli stecchi, i coni o le coppette al caffè della Valsoia o marche simili, meno calorici e, dopo che uno ci fa l'abitudine, altrettanto gustosi.
Uno strappo alla regola, però, una volta ogni tanto ci può anche stare e così mi butto sui gusti classici del gelato artigianale: crema, cioccolato fondente, cocco e stracciatella sono i miei preferiti.
Ma quanti gusti esistono di gelato? E quali sono i più strambi?

Girando nel web ne ho scoperti alcuni a dir poco bizzarri.
Plasmon, Pan di Stelle, Duplo, Kinder Bueno, Happy Hippo, Nocciutella, Nutella, Kinder Cereali, Bayles, Frola (uva fragola), Parmigiano (che si trova in un ristorante ai Navigli a Milano), torta di mele, meringa, cereali, viola, rosa, crema alla lavanda, pompelmo rosa, pinolata, basilico, crostata alle fragole (con crema di pastafrolla), anice, miele, panettone, marzapane, carota, champagne e fragoline di bosco, pasta e fagioli, alla crema di aceto balsamico, alla ricotta e poi via!                                               ...Gusti di formaggi o vini che cambiano da regione a regione e, cambiando addirittura Stato, ne troviamo ancora più strani in Giappone come aglio, salsa di soia, peperoncino, al veleno di vipera, alla lumaca, al sale, all'insalata o al curry indiano: le famose 'due code di rospo' che ogni strega metteva nel proprio pentolone nelle fiabe di quando eravamo piccini può sembrarci normale se la confrontiamo a tutto questo!
E voi quali preferite?

Un bacio virtuale e cioccolatoso (io resto sul classico ;) )

Beatrice 

lunedì 22 luglio 2013

Best band ever

Altro che Best Song Ever quello che poco più di un'ora fa è stato caricato su Vevo è il best video ever!
A dimostrazione che la band non sbaglia un colpo, nonostante Youtube ci dia solo, si fa per dire,  'più di 301 visualizzazioni', il video ha già ottenuto 300910 mi piace, ma il numero è destinato a salire a vista d'occhio. Ad esempio, adesso, i mi piace sono diventati 302091.


Oltre ad essersi riconfermati bravissimi cantanti, in questa occasione i cinque ragazzi delle scale si sono improvvisati attori diventando, per poco più di sei minuti di video Leeroy, Marcel, Harvey, Jonny e Veronica.
Ironia, simpatia, grinta e talento si sono unite in questo mix esplosivo con cui i ragazzi hanno ribadito che loro sono come sono e che sarà impossibile cambiare le loro essenze.
Il povero Marcel (ovvero il riccissimo Harry) non riuscirà, dunque,  a trasformarli in qualcosa di diverso da loro stessi, neppure ispirandosi a grandi gruppi del passato.
Louis e Niall, cioè, ops, scusatemi... Jonny e Harvey non riusciranno mai a girare un film plasmando i nostri cinque cantanti, neppure se a chiederlo fosse la fascinosa Veronica, ossia Zayn.
E Leeroy? Neppure Liam in versione coreografo è riuscito a inventare un altro balletto diverso dagli altri video e quindi ci è toccato vedere quello di sempre. Così come ci toccherà vedere i cinque ragazzi di sempre. Questa, però, è da considerarsi una vera fortuna.

Un motivo d'orgoglio in più, poi vi lascio che in televisione inizia un giallo e io amo i film gialli, lol, è il momento del video in cui i ragazzi si affacciano dall'arena di Verona. Anche se non c'ero lì sotto, tra quelle directioners, mi fa piacere che ci sia un pezzettino d'Italia, quindi anche di me, nella Canzone Migliore di Sempre.

Beatrice 

Ps: ora i mi piace sono 323147! ;) 


"Cioé" cioé perfidia

Chi non ha mai letto Cioé alzi la mano.
Stavolta, però,  la rivista, conosciuta fino ad ora per gli allegati come anelli o collane, ha avuto il suo momento di fama a causa di una cattiveria gratuita verso Demi Lovato. Partendo dalle foto della cantante in spiaggia coperta con un'asciugamano, la rivista senza pietà ha posto l'attenzione sulle sue cosciotte bianche che e non troppo magre, continuando che la nostra Demi avrebbe dovuto seguire una dieta.
Che Demi non abbia un fisico asciutto ci é possibile vederlo senza che alcuna rivista punti il dito verso la cantante, ma che senso ha accanirsi contro una ragazza semplice, comune con un fisico non perfetto ma normale? Le persone in sovrappeso non sono prese in considerazione perché sono quelle deboli, quelle snelle vengono lodare e ammirate ....ma poi perché si alza un polverone quando una persona famosa ha un fisico normale? Fa così scandalo la normalità?
Personalmente io credo che la Lovato sia una persona da ammirare. Dopo i suoi disturbi alimentari, é finalmente una persona normale. E chissenefrega se non ha cosce snelle e la tartaruga scolpita, a noi bastano il suo sorriso e la sua voce.

E se si twitter molti difendono solo e unicamente Demi,  altri valutano questo episodio da un altro punto di vista.


' #vergognacioé Chi legge cioè di solito ha l' etá dei 11-16 anni, le ragazze quasi mai si piaccion a quell'età. Così non le aiutate, vergogna!' 
@JustinsBiebArms

Beatrice

Perchè è una brava ragaaazza, in Spring breakers stava a recità!

Perdonatemi il titolo molto 'romano', ma non ho resistito! 
Ovviamente sto parlando di Selena Gomez che oggi compie ben 21 anni. 
La ex maghetta della Disney aveva già iniziato i festeggiamenti sabato scorso con Lily Collins e altri amici, ma senza Justin Bieber, nonostante alcuni recenti pettegolezzi li vedessero tornati insieme. 
Il lavoro, però, non si ferma neanche nei giorni vicini al suo compleanno: l' avevamo vista il 17 Luglio per gli  ESPY Awards in un abito rosso firmato Dolce & Gabbana che la fasciava morbidamente, metteva in mostra le gambe e valorizzava i suoi colori.
Inoltre, proprio oggi, è uscito il suo nuovo album Stars Dance, anticipato dall'uscita del singolo Come and Get it, che ci ha travolto con il suo ritmo cantilenante e arabeggiante e dal video di Slow Down, in cui la vediamo la sua immagine di diva che corre su una macchina nera per le strade di una Parigi notturna contrapposta alla versione più nude di quando balla.

 Non ci resta altro che augurarle un buon compleanno e tanta fortuna per la sua carriera sempre più in ascesa!

Beatrice 

domenica 21 luglio 2013

Un arcobaleno di allegria!



 Se il 'somewhere over the rainbow' rimpiazzato dal 'vieni con me' nella pubblicità della Tim vi sta iniziando a mancare, vi consiglio una giornata al parco di divertimento Rainbow Magicland.


Nonostante in tutti i manifesti ci sia scritto che è il parco di divertimento di Roma, il Rainbow è situato a Valmontone, che dista tre quarti d'ora di treno buoni dalla città. Domenica scorsa, un po' per festeggiare il compleanno di Flavia (la concertara, sì, sempre lei), un po' perché era da davvero tanto tempo che ci volevamo andare, le mie amiche, il mio unico compagno di classe con ragazza al seguito ed io ci siamo avviati al luna park. Sentendomi un po' un pesce fuor d'acqua, vantando nel mio curriculum di parchi di divertimento solo quello dell' EUR chiuso ormai da circa sei anni, in mezzo a gente per cui stare a testa in giù dalle montagne russe è un po' come farsi la doccia o prepararsi un panino, sebbene sia salita su appena quattro giostre, mi sono divertita un sacco! Partiti dalle rapide, dopo lo Yucatan (l'unico in quel misero elenco che mi ha dato fastidio allo stomaco, tanto che pensavo si vomitare il fegato e il pancreas da un momento all'altro durante la discesa), ci siamo fermati a pranzo davanti all'imponente giostra, l'unica di cui mi fidavo ciecamente e che si è rivelata traditrice. Abbiamo proseguito per il Cagliostro. L'ansia era alle stelle, dato che, trovandosi all'interno di un edificio, non sapevo cosa mi aspettava. Colpita a tradimento dalla festeggiata, pur non fidandomi del suo 'non è niente, è tipo un bruco ma al buio', ci sono salita e, come aveva previsto nel suo piano la sciagurata, mi sono ritrovata di spalle. 
Poco male, perché è stata la giostra in cui mi sono divertita di più e ancora non saprei dire se questa scarica di adrenalina e pura soddisfazione mi sia arrivata dal cagliostro in sè o dalla premura con cui ho scelto gli insulti da urlare a Flavia, che si trovava esattamente dietro di me, durante la traversata della giostra. Infine, per quanto mi riguarda, ci siamo trovati a combattere nella battaglia navale, in cui ci siamo bagnati dalla testa ai piedi. Aspettandomi un epilogo del genere, tutti questi giochi in acqua li ho fatti in pantaloncini e costume. Così, finito il mio ultimo gioco, dopo una breve sosta in bagno, sono rimasta ad asciugarmi al sole, su una panchina, mentre le più temerarie si sono affidate allo shock (l'unico superstite di sesso maschile del gruppo è stato costretto a restare a terra perchè si è presentato con le infradito ed vietato salire anche a piedi nudi.) Infine, mentre un'altra ragazza ed io ci stavamo godendo una granita che, a giudicare dal prezzo, doveva essere composta da ghiaccio e diamanti grattugiati, gli altri si sono accomodati anche sull'olandese volante, in cui il gruppetto dei più coraggiosi ha preso in giro allegramente la più fifona, con video telefonico che, per continuare e avvalorare la loro funzione di sfottò, è stato anche pubblicato su Facebook.

 È proprio vero che ognuno deve conoscere i propri limiti. Io, ad esempio, che in quella giornata ho avuto modo di mostrare ai miei amici la parte più infantile e più fifona di me stessa, nonché ridicola, so che oltre il castello delle Winx che non abbiamo visitato (la mia infanzia ne è rimasta profondamente offesa) c'è poco e nulla che possa vedermi arrivare con una faccia normale fino alla fine. Pioggia torrenziale che ci ha colpito sulla via del ritorno e un dito del piede rotto del ragazzo del gruppo a parte, è stata davvero un'ottima giornata.



Beatrice 

Wake with coffe cambia look!

Succede a tutti di rinnovarsi e migliorarsi, così anche Wake with coffee è cambiato: nuovo aspetto, nuova grafica!
Proprio quando il caldo blocca tutto, un vento proveniente da chissà dove è arrivato, ha soffiato sul blog e lo ha rivoluzionato rendendolo più fresco e allegro. 

Gli argomenti e le caratteristiche restano le stesse, ma il template è più giovane. Nonostante abbia trovato questo 'nuovo vestito' in internet, qualcosa di mio è ancora rimasto: il titolo scritto con un font caffettoso e...e.. ok, di mio, escludendo il fatto che sono io che continuo a scrivere i post, rimane troppo poco. Ma va bene così, il risultato finale della mia ricerca mi soddisfa completamente. Non che prima lo ritenessi brutto, ma c'era sempre qualcosa che mancava.
Questo spazio è finalmente stato riempito e sono ancora più felice di curare questo blog! 

Voi che ne pensate? Fatemi sapere! 

Beatrice 


mercoledì 17 luglio 2013

Robin Click: ruba ai One Direction, per dare alle Directioners.




Se a prima vista sembrano peccare un po’ di presunzione, con la loro Best Song Ever, i cinque famosi ragazzi,  non volevano apparire superiori a nessuno. L’uscita ufficiale dell’ultimo singolo, che era prevista nella nottata tra il 22 e il 23 Luglio, giorno in cui la band compirà i primi tre anni dalla nascita del gruppo (e che gruppo!), è stata largamente anticipata da alcune mani, o meglio alcuni click, veloci che, a quanto pare, hanno rubato il pezzo e hanno provveduto a diffonderlo in rete. Da tumblr è arrivato a youtube, toccando, quindi, il sito di massima visibilità per una canzone che stava facendo ‘friggere’ per l’attesa migliaia di fans da ogni parte del mondo. Secondo alcuni, il furto non ci sarebbe mai stato: la canzone, infatti, sarebbe stata ‘scippata’ da iTunes che, per sbaglio, l’aveva resa visibile al pubblico. Galeotto, dunque, fu l’errore di un computer? Questo ancora non lo sappiamo, in ogni caso, da quel momento, Twitter è diventato un confessionale con tweet che ci insegnano quali sono le buone azioni e altri che aspettano un’assoluzione dai sensi di colpa. In ogni caso, per quanto possa interessarvi, io vi perdono, ma per punizione correte a risentirvi Up All Night e Take Me Home fino a quando Best Song Ever non sarà uscita… ufficialmente!

Cronache da Twitter:

‘NON LA DOBBIAMO SENTIRE, E' UNA COSA BRUTTA NEI LORO CONFRONTI.’
@xjadeshugs

‘ZAYN E' ONLINE CODICE ROSSO,PARLATE DEI PONY,RIPETO CODICE ROSSO,SE SCOPRE CHE HANNO RUBATO BEST SONG EVER CI UCCIDE TUTTE.lol’
@sciaopupa

‘BEST SONG EVER NON È STATA RUBATA. ITUNES L'AVEVA MESSA VISIBILE AL PUBBLICO PER SBAGLIO E POI L'HA TOLTA MA QUALCUNO L'HA GIÀ SCARICATA.’
@xashtonsvoice

quell'acuto di zayn alla fine è troppo per me.
@ohwlilo

‘ "RUBANO L'INTERO ALBUM DI SELENA, BEST SONG EVER DEI ONE DIRECTION, MA NESSUNO RIESCE A RUBARE HEARTBREAKER" gogo Justin ahahh’
@Justinssupra___



Beatrice

Demi alla riscossa!


Per ora ci sono 'solo' più di 301 visualizzazioni, ma questo è un numero destinato a salire.
Orecchiabile la canzone,  nuovo singolo dell'ultimo album di Demi Lovato, video strepitoso: Demi ci stupisce ancora!
La dolcezza che traspare dal suo volto, il sorriso che illumina più del sole e le atmosfere romantiche rendono il video davvero mozzafiato! 
Come iniziò, come proseguì: in quei quattro minuti e quarantacinque secondi si ripercorre la storia di un amore che, come dice il titolo stesso, è 'Made in USA'. Un amore che supera ogni ostacolo e abbatte ogni confine, la guerra, la lontananza, la nostalgia. 

Questa è la sesta volta che faccio ripartire il video: impossibile non metterlo a ripetizione! 
Non nascondo, inoltre, il fatto che mi sono commossa guardandolo...


Così la nostra Demi sta rivendicando tutto il male e il dolore che ha ricevuto negli anni, ultimo colpo inflittole dalla morte del padre. Spero che possa recuperare tutto e anche più: una come lei, la felicità se la merita davvero.

 Cronache da Twitter

 ‘Vogliamo parlare dei primi piani dove sorride? è troppo perfetta, oddio. #MadeInTheUsaVideo’
@ehiperfectrauhl

‘#MADEINTHEUSAVIDEO OH MIO DIO,NON CI SONO PAROLE PER DESCRIVERLO. Sdfghjkl’
@xcasilloshands

‘Il video è perfetto, lei è perfetta #MadeInTheUsaVideo’
@flashrauhl

‘È  stupenda in quel video...in più lo ha diretto lei! è semplicemente magnifica #madeintheUSAvideo’
@_louissall


Buona visione e... buon ascolto!

 Beatrice 


A ognuno il suo! ...Ed un po' di tristezza...

I Lovatics hanno finalmente ricevuto i video di Made in the Usa di Demi e i Jonatics quello di First Time dei Jonas Brothers. Le Directioners, in maniera più o meno corretta, hanno ricevuto la loro Best Song Ever, mentre Selenators e Beliebers sono ancora lì che aspettano rispettivamente  Star Dance e Heartbreaker. Inoltre, ieri i fans di Emblem3 e 5SOS hanno festeggiato Keaton e Luke. Un periodo d'oro per i fandom, che sia la fine del mondo?

'BELIEBERS HAVE HEARTBREAKER
LOVATICS HAVE MADE IN THE USA
WE HAVE BEST SONG EVER
ITS THE FANDOM APOCALYPSE THE END IS NEAR'
@peiweyhey


In tutto questo susseguirsi di notizie interessanti, canzoni rubate e video musicali appena usciti, non posso di certo non rivolgere almeno una preghiera sentitissima verso il fandom dei Gleeks ricordando Cory Monteith, trovato morto domenica a causa di un' 'overdose per un mix di eroina e alcolici', come riportato qualche ora fa dalla Repubblica.it. Numerosi i tweet di addio da parte di altri attori e artisti e ancora di più sono quelli di conforto verso i suoi amici, la sua famiglia e specialmente Lea Michele, compagna sul set e nella vita reale, che per ora chiede solo un po' di privacy in questo periodo di estrema sofferenza.


È difficile, però, affrontare questo momento anche per i Gleeks, fans del telefilm che lo ha portato alla fama mondiale. E non importa che avesse ricollocato nei giusti binari la vita di molti giovani che lo seguivano e che lo amavano, ai quali bastava solo un suo sorriso per vedere le stelle, sciogliersi di felicità e sentirsi traquilli pensando che va tutto bene. No!  L'unico pensiero adesso è che si drogava, che i periodi in riabilitazioni sono stati solo brevi parentesi di quella vita, finita sui binari sbagliati, deragliata più volte e, da adesso, per sempre. 



 'Spero solo che giornali e notiziari di tutto il mondo ricordino il bene che ha fatto per gli altri, non il male che ha fatto a se stesso.'
@Fabragron



 ‘Sii buono con chiunque, sorridi sempre e apprezza tutto, perché tutto se ne potrebbe andare domani' cit. Cory Monteith.




Un bacione virtuale a tutti,




 Beatrice


martedì 16 luglio 2013

..Rieccomi!

Salve a tutti! Tralasciando il fatto che appena ho scritto le prime tre parole sono scoppiata a ridere perchè mi hanno riportato alla mente un aneddoto scolastico molto divertente, ho un grande annuncio: sono tornata! Mi avevate dato per dispersa? Credevate, forse, che mi fossi dimenticata del blog? Nulla di tutto questo... più o meno. In effetti, infatti, a ben pensarci, dispersa lo sono stata eccome, ma... nella polvere! Esatto: c'è chi fa le pulizie pasquali, chi quelle natalizie e poi ci sono io che rimetto ordine e rivoluziono camera mia e altre stanze nei giorni più caldi dell'estate! Nonostante fino ad ora io abbia passato solo due giorno al mare, il sole mi ha dato alla testa. Immersa nella confusione, sono riuscita a riordinare la stanza studio con idee salva-spazio, non so se si dica realmente così per far entrare tutti i libri. Ho scoperto di averne più di mille eppure... continuo a farmeli prestare dalle amiche, lol!
Ultimamente sto leggendo, anche se credo che per quando posterò questo piccolo saluto, lo avrò già finito, 'L'amore è una cosa semplice' di Tiziano Ferro.
Me lo ha prestato Flavia (sì, sempre quella dei vucumprà e dei concerti: che barba, oh, sempre lei! ;) ).
In ogni caso, Fla, se stai leggendo, dimmi quando te lo potrò riportare.
Per il resto dei lettori, che sicuramente avrà tralasciato le ultime righe appena scritte da una povera scema con un blog (che sarei io), dico e confermo che, sì, questo post non ha una morale e non serve a un carciofo(?), volevo solo dirvi che i prossimi post, così come la mia camera, alla quale non ho più accennato volontariamente  (ah, i sensi di colpa!) sono 'work in progress'.
Chissà, magari una volta finito tutto oltre a postare i post (bruttissimo, ma non saprei come chiamarli altrimenti, potri lasciarvi qualche foto della camera finita, eh?).
Ok, come al solito è venuto troppo lungo ma vi invio un bacio virtuale ugualmente.

...Loading...

Beatrice!

mercoledì 3 luglio 2013

Se 'vuvince' tu! - parte 2


Dunque, eravamo rimasti ai punti dolenti: il prezzo e la consapevolezza di non voler spendere così troppo contrapposto al pensiero che quell'anello, che quasi quasi inizi ad odiare, sembra fatto su misura per te. Ti restano solo due cose da fare: o chiami l'amica che ci sa fare, che con i vucumprà ci scherza, ci ride, ci parla sull'autobus o sul cotral e che riesce sempre a farsi abbassare i prezzi e a tornare a casa con 'l'affarone' oppure ti affidi ai consigli della mia amica, che rientra nella categoria appena elencata.
È notte. Sono a casa di Flavia, l’amica in questione, dopo un concerto. Spettegoliamo un po’, ci facciamo due risate e poi inizia a darmi consigli su come stilare questo piccolo manuale e, con descrizioni quasi professionali, in maniera quanto meno piuttosto ridicola, inizia la lista. Allora, cosa fare? Come agire? Meglio ripartire da zero, prima che il vucumprà, il marocchino, il venditore ambulante, abusivo o in qualsiasi modo si voglia chiamare, sia arrivato.
Quindi, ipotetico TU lettore che mi stai leggendo, prendi queste affermazioni e consigli e fanne oro(?), lol
“ Quando lo vedi avvicinarsi, anche se ha delle cose che ti piacciono, tu fai finta che non ti piacciono, e aspetti che venga perché se tu dici:'anvedi i braccialetti' lui già sa che lo vuoi e quindi alzerà il prezzo.
Avvicinatosi, parlerà e ti metterà davanti la merce. Tu lentamente e con indifferenza ti alzi e guardi lui e la merce per due, tre volte. Ma tu devi stare MUUUUTAAAA. Fino a quando lui non si stufa.
Arrivati a questo punto” continua Flavia “decidi di puntare una cosa che vende (tipo un paio di occhiali) e gli dici: 'carini questi, quanto vengono?' MAI ACCETTARE LA PRIMA OFFERTA. Dunque, al prezzo che ti viene proposto rispondi che già li hai.
Dato che lo hai praticamente cacciato, nonostante lui voglia comunque venderti qualcosa,  inizierà ad abbassare... Da 10 a 9, poi a 8, poi a 7, poi a 6 fino alla metà. Questo non perché gli sei simpatica, ma perché tu avrai già fatto ampli paragoni con i suoi amici.” E qui c’è bisogno di un piccolo chiarimento: quelli che per Flavia sono ‘i suoi amici’ in realtà sono i suoi ‘colleghi’, cioè altri vucumprà come lui. Bisogna dire, praticamente, che quello che è passato prima li vendeva a d un prezzo più basso e che, nonostante ciò, non li hai comprati comunque.

“Dopo che sai di non poter scendere di prezzo (MAI SUPERARE LA METÀ!) non mostrandoti entusiasta, accetterai, ponendogli  diverse domande. ‘Sicura che non si rompono?’ Se necessario fai  fai paragoni con i tuoi. Prendendo il portafoglio e guardando tra le monetine, ti accorgerai di avere solo pochi euro, (3,00-3,50)” E qui Flavia si raccomanda: per lui deve essere una sorpresa, ma tu avrai già preparato il porta spiccioli semi-vuoto da casa! Poi continua: “Glieli metti in mano. A quel punto non potrà dire di no, tentato. E come se si sentisse già il panino nello stomaco. Vede che sei disposta a dare i soldi, i pochi che avrai con te quel giorno, secondo il vucumprà, e automaticamente hai raggiunto il tuo scopo. E se ti dice di portarglielo un altro giorno?” Ebbene, a Flavia è capitato anche questo. La risposta, però, è semplice: non ti presenti. Dopo un paio di giorni, sicuramente, si sarà dimenticato.E come fai a sapere che lui sicuramente alti abbasserà il prezzo senza andarsene?

 'A BBBEATRÌ MA NUN TE LO DIRÀ MAI, QUELLO STA A MORÌ DE FAME. VOLE MAGNÀ'.

Grazie mille quindi a Flavia, romana de Roma, se non si fosse capito, e buono shopping in spiaggia! J

Questo post, senza dubbio ironico, non vuole essere una presa in giro per chi in questi giorni estivi lavora e suda sotto il sole sulle nostre spiagge. Se, però, molti sono onesti sul rapporto qualità (spesso scarsa) / prezzo, altri se ne approfittano. Spesso, bisogna ricordare, che questo fatto non dipende dalle persone stesse, ma da chi, alle loro spalle, pretende di arricchirsi facilmente mandando gente di poche pretese come gli immigrati nel nostro Paese, a cui va qualche euro per vivere.

Beatrice

martedì 2 luglio 2013

Se 'vuvince' tu!


Salve a tutti! Scusate il periodo di assenza, ma tra concerti, diciottesimi compleanni e pomeriggi in famiglia, non ho avuto davvero modo di aggiornare il blog. In ogni caso, rieccomi qua, buona lettura!



È estate e il caldo imprigiona le nostre città togliendoci il respiro. Così, appena ci è possibile, che sia per un weekend o per mezza giornata, cerchiamo di ritagliarci una visita al mare, per assaporare la salsedine, coccolarci con gli abbracci dei raggi del sole o fare un tuffo fra le onde, non sempre così blu, del mare che tocca le nostra coste. Arrivi in spiaggia, posi la borsa sotto l'ombrellone e stendi il telo sul lettino. Ti siedi, tiri fuori dallo zaino l'iPod e ti sdrai. Sei sul punto di metterti le cuffiette nelle orecchie per ascoltare a tutto volume canzoni come Troublemaker, di Olly Murs ft Flo Rida, che non importa se la senti ogni volta nella pubblicità della tre, tu muori dalla voglia di sentirla intera senza la voce che sponsorizza la compagnia telefonica, quando ecco che una folata di sabbia ti preannuncia l'arrivo di un componente indesiderato che, saresti pronta a scommettere 'alla Maldive non passa'. Ovvio che non passa. Lui è lì con te. Ti aveva già puntato quando ti è entrato il primo granello di sabbia nelle infradito. Lui è lì per te: quale miglior preda di una ragazza giovane? 
Così, sebbene tu non abbia alzato lo sguardo, lui sa già che lo hai notato e, avvicinandosi, ti urla nelle orecchie, in modo che tu sia costretta inevitabilmente ad alzare lo sguardo: "Brasalo, cabillera, colana, anelo semblicio semblicio per pieto, per polisciono del pieto, capello, orecchi per buco, lega capelli, occhialo per sole". Senza neanche accorgersi, o forse facendo finta di non accorgersi, che tu gli occhiali ce li hai calati sul naso e che facevano parte di quel quadretto di relax che lui ha appena rovinato.

Ma proprio mentre stai per ringraziarlo, dicendogli però che non ti interessa nulla sorge un imprevisto: il tuo occhio cade su un anello, che detto da lui sembra più un 'agnello' di cui proprio non puoi fare a meno. Stai già tirando fuori il portafoglio, immaginando come ti starebbe bene per la sera successiva con quel vestitino azzurro che ti piace tanto e che ti dovrebbe mettere in risalto l'abbrozzatura, sempre che tu faccia in tempo a scurirti un pochino nel frattempo, che lui con tono sicuro e nonchalance  ti informa: "Sono diesci euri" .

Dieci euro per un anello comprato in spiaggia... Ma è inammissibile! Sono troppi! Ne fai a meno. Si, però come ti starebbe bene su quel vestitino... E allora come fare?


To be continued...


 Beatrice