sabato 19 aprile 2014

Letargo primaverile

Ecco arrivata la primavera. Gli alberi sono in fiore, gli uccellini cinguettano il sole splende alto nel cielo.... e io vado in letargo. Tra allergie che mi costringono a tossire talmente forte quasi da farmi venire gli addominali e serie infinite di starnuti uno dietro all'altro che creano imbarazzo ( specialmente quando capitano nel bel mezzo della lezione di matematica), l' hobby che sto preferendo in questo periodo è leggere libri sdraiata trangugiando uova di Pasqua aperte prima di Pasqua. Che poi lo so che non dovrei, ma che senso ha comprare una barretta di cioccolato quando di sono due grandi uova che ti guardano dal mobile del salotto dicendoti: "Mangiami!"?

E così mentre il mondo si gode il suo Spring Break, allungato, in alcuni casi, anche da un ulteriore ponte del 25 Aprile, io stasera sono a casa, praticando il mio hobby preferito ( sì, proprio quello descritto sopra) a causa di uscite mancate per la pioggia che si abbatte da stamattina su Roma.

Perchè Marzo sarà anche il mese pazzerello, ma questo Aprile è davvero da rinchiudere in un ospedale psichiatrico.

sabato 12 aprile 2014

Roma fa la stupida stasera.

Ma quale stupida!  Creativa, colorata e divertente. Originale e spiritosa.
In questo fine settimana Roma è diventata tutto questo grazie a Romics, evento che si svolge dal 2001 e che unisce fra loro fandom di ogni tipo_ film, telefilm, libri, cartoni animati e manga_ e gente travestita dai propri idoli.

Io ci sono andata sabato e, dopo quaranta minuti buoni di fila, mi sono ritrovata lì, in un'atmosfera che mi ricordava quella che si respirava all'inizio de Il gobbo di Notre Dame.




Molto intelligentemente  ho dimenticato la macchina fotografica a casa e non ho fatto neanche una foto, ma ricordo i cosplay come se li avessi visti ieri ( se si pensa che sto scrivendo di domenica.... beh, un applauso al mio umorismo scadente!).
Vi erano una Bella e la Bestia che lasciavano a bocca aperta, ben due Miley Cyrus (o almeno, io ne ho viste due), una coppia composta da un papa e Dio, un trio che rappresentava il fan club di Sasha Grey con un componente ( finto) cieco ( a voi lascio trarre le conclusioni), un gruppo vestito con i colori della bandiera giamaicana accompagnati da musica reggae e cartelloni con la scritta LEGALIZE, LMFAO in versione sexy and I know it, un cappellaio matto che sembrava uscito dal film di Tim Burton e un capitan Jack Sparrow figo quasi quanto l'originale.


Fra i travestimenti più scadenti, quelli da social network: ragazzi e ragazze vestiti di blu con la scritta 'facebook', ma non mancavano neppure i twitter e gli youtube.

E ancora,  gente con diamantini ( non so come si chiami la figura geometrica solida, beata mia ignoranza!) verdi in testa per diventare personaggi di the sims, free hugs, free kiss e free sex, come se fossimo tutti una mandria di poveri depressi. Che poi ancora non mi spiego per quale motivo quelli che vanno in giro con il cartello free *qualcosadicarinoedolce* negli altri Paesi sono tutti ragazzi belli e affascinanti e dolci, mentre quelli che ho incontrato io ieri erano ragazzini di tredici anni al massimo bassi incredibilmente più di me.

Ad ogni modo, per l'anno prossimo cercherò di ricordarmi le foto, perchè alcuni travestimenti meritavano proprio di essere ricordati anche nel mio piccinissimo blog :)